Conoscere e prevenire i disturbi alimentari


Foto di Micaela Zuliani

Cosa sono?

I disturbi alimentari consistono in disfunzioni del comportamento alimentare finalizzati al controllo del peso corporeo e dell’aspetto fisico, che danneggiano in modo significativo la salute fisica e il funzionamento psicologico.

A che età si manifestano?

L’età adolescenziale risulta essere quella più colpita anche se sono in aumento i casi di insorgenza del disturbo nei bambini.

Il disturbo dell’alimentazione si presenta anche nella fascia adulta senza alcun nesso con il sesso di appartenenza o con qualsiasi altra caratteristica rilevante.

Quali sono e come si manifestano?

Tra le principali:
ANORESSIA: causata da un’alterata percezione dell’immagine corporea dovuta a complesse dinamiche di tipo psicologico

Ciò comporta una drastica riduzione del cibo assunto associata spesso a un’estenuante attività fisica
per perdere ulteriormente peso
BULIMIA: si manifesta con episodi di grandi abbuffate che possono essere seguiti da digiuno, condotte eliminatorie anche in associazione ad un’attività fisica eccessiva per limitare gli effetti delle abbuffatesull’aumento del peso corporeo
BINGE EATING DISORDER (abbuffate di cibo): caratterizzata dall’assunzione di grandi quantitativi di cibo in un intervallo di tempo relativamente breve con la sensazione di perdere il controllo su cosa e quanto sta mangiando

DISTURBO EVITANTE/RESTRITTIVO DELL’ALIMENTAZIONE: la quantità e la qualità di
cibo consumato risulta scarsa o comunque non soddisfacente il normale fabbisogno nutrizionale
dell’organismo.

Fattori di rischio
• mancanza di autostima
• vulnerabilità emotiva
• criticismo familiare
• esperienza di un evento critico o un trauma
• esposizione a modelli che incitano alla magrezza o ad un eccessivo controllo dell’aspetto fisico

Quali conseguenze?

Le persone affette da un disturbo alimentare hanno ripercussioni di tipo psicofisico.
Da un punto di vista psicologico, incidono sulle capacità relazionali, comportano difficoltà emotive, causano problemi nello svolgimento delle normali attività sociali e lavorative.
Gli esiti riscontrati in tutte le tipologie di disturbi alimentari sono: alterazioni di alcuni valori del sangue, anomalie della pelle, segni della pubertà assenti o ritardati, irregolarità mestruali, problemi cardiovascolari etc…
Inoltre, le conseguenze più frequenti che caratterizzanoogni disturbo sono:
Anoressia e disturbo Evitante/Restrittivo dell’alimentazione
• Calo ponderale eccessivo
• Denutrizione

• Carie
• Mancato accrescimento

Bulimia
• Erosioni dentarie nei soggetti che praticano il vomito autoindotto
• Alterazioni gastrointestinali, tra cui ulcerazioni e feci untuose
• Problemi renali
Binge Eating Disorder (abbuffate di cibo)
• Significativo aumento di peso in poco tempo

Come prevenire

• Fare diagnosi e trattamento precoce
• Adottare uno stile di vita sano e una alimentazione equilibrata
• Consultare gli esperti in nutrizione clinica, psicologica e psichiatrica nel caso si rilevino comportamenti che destano sospetto
• In caso di problemi con l’alimentazione, chiedere assistenza chiamando al numero verde 800 180969.
Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 21.00.
• Visitare il sito www.disturbialimentarionline.it per maggiori informazioni sui centri dedicati alle cure dei disturbi dell’alimentazione presenti sul territorio nazionale.

Come accedere all’Ambulatorio per i disturbi del comportamento alimentare ASP di Messina

Per prenotare una prima visita presso la U.O. Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione è necessario contattare il numero  090-3653274 oppure inviare una email a dsm.disturbi.alimentari@asp.messina.it

Dove si trova l’Ambulatorio

Foto: UOS Comunicazione

L’ambulatorio è sito presso il Centro Salute Mentale di Messina Nord, via Sant’Elia (ex Ospedale Sant’Angelo dei Rossi), al primo piano ed effettua i seguenti orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 19,30.
 Materiale di consultazione a cura dell’Ufficio Speciale Comunicazione per la Salute – Regione Siciliana:

Testi a cura di: Alessandra Patti – Giusi Sciurba e Giusi Minutolo